Prostatite: molte facce di una malattia

Prostatite in un uomo

La prostatite è una malattia puramente maschile della ghiandola prostatica di natura infiammatoria. La maggior parte degli uomini è consapevole della presenza di un organo come la ghiandola prostatica, ma non tutti capiscono quale ruolo svolge nel proprio corpo. La ghiandola prostatica è un piccolo ma importante organo del sistema riproduttivo maschile. Si trova sotto la vescica e circonda la parte superiore dell'uretra. La ghiandola prostatica ha diverse funzioni.

Funzione secretoriaè essenziale per la ghiandola prostatica. Produce una secrezione che costituisce i due terzi del fluido che viene eiaculato durante l'orgasmo e garantisce l'attività motoria dello sperma. Questo segreto è una soluzione nutritiva per le cellule germinali maschili e contiene tutto il necessario per il loro difficile viaggio verso l'uovo: fruttosio per l'alimentazione, acqua, minerali di sodio, potassio, zinco e magnesio.

Funzione motoriarisiede nella capacità della prostata di trattenere l'urina grazie alle fibre muscolari lisce. E durante l'eiaculazione, impedisce la miscelazione di sperma e urina.

Funzione barrieraconsiste nell'impedire ai microrganismi patogeni di penetrare dall'uretra inferiore nella vescica e nei reni.

Malattie della prostata

La ghiandola prostatica, come qualsiasi altro organo, è vulnerabile. La malattia della prostata è un problema medico riscontrato nella ghiandola prostatica.

Questi problemi includono:

  • prostatite;
  • iperplasia prostatica benigna (IPB), chiamata anche adenoma prostatico;
  • pietre nella prostata;
  • cancro alla prostata.

Tipi di prostatite

La prostatite è un'infiammazione della ghiandola prostatica causata da infezioni o altre cause. Questa è la causa più comune di perdita prematura della funzione sessuale. Il trattamento per la prostatite è determinato dal suo tipo. Esistono 4 tipi principali di questa malattia. Ognuno di loro ha il proprio insieme di sintomi e cause.

  1. Prostatite batterica acuta.
  2. Prostatite batterica cronica.
  3. Prostatite cronica non batterica.
  4. Prostatite cronica asintomatica.

Prostatite batterica acuta

Un tipo relativamente raro di prostatite. Questo tipo di prostatite è sempre associato ad un attacco batterico al tessuto prostatico. Colpisce uomini in età riproduttiva da 35 a 50 anni. La prostatite acuta è caratterizzata da un esordio improvviso, un decorso acuto con sintomi pronunciati, che comporta un rapido deterioramento delle condizioni del paziente.

La prostatite batterica acuta è più facile da identificare rispetto alla prostatite cronica a causa della sua monotona presentazione clinica. Il motivo è la penetrazione di organismi patogeni nella ghiandola prostatica. Questi sono gli stessi batteri che causano infezioni del tratto urinario e malattie a trasmissione sessuale. Questi includono i seguenti agenti patogeni:

  1. E. coli (Escherichia coli), che è sempre presente sui genitali esterni ed è l'agente eziologico delle infezioni nella maggior parte dei casi;
  2. Clamidia e micoplasma, malattie a trasmissione sessuale;
  3. Klebsiella e Pseudomonas aeruginosa;
  4. Enterococchi, enterobatteri;
  5. Gonococci.

Cause di prostatite batterica acuta

Questi agenti patogeni entrano nella ghiandola prostatica dall'uretra attraverso i dotti escretori o da altri organi vicini: la vescica, i reni, il retto. La maggior parte di questi microrganismi sono condizionatamente patogeni, cioè vivono sulla pelle e sulle mucose di una persona e non rappresentano un pericolo per lui.

L'immunità di una persona sana è abbastanza forte da impedire la moltiplicazione dei microrganismi. Anche un'infezione nella ghiandola prostatica può passare inosservata. Affinché l'infezione si manifesti sotto forma di prostatite batterica, sono necessari fattori provocatori, i cosiddetti trigger. Vale a dire:

  • diminuzione dell'immunità dovuta a uno stile di vita sedentario, abuso di cattive abitudini, uso prolungato di antibiotici;
  • ipotermia;
  • molte ore di lavoro sedentario;
  • rapporti sessuali promiscui, presenza di malattie infiammatorie croniche in un partner (vaginosi batterica, salpingo-ooforite cronica);
  • astinenza sessuale prolungata o attività sessuale eccessiva;
  • focolai cronici di infezione;
  • trasferite infezioni veneree e urologiche;
  • interventi chirurgici sull'uretra;
  • stress costante, superlavoro, mancanza di sonno;
  • disturbi delle feci (costipazione, diarrea).

Sintomi

Voglia frequente di urinare

Il tipo acuto di prostatite è identificato dalle seguenti caratteristiche:

  • brividi, febbre, malessere generale;
  • dolore nella parte bassa della schiena, nell'area genitale, nel retto, a volte in tutto il corpo;
  • bisogno frequente di urinare, soprattutto di notte;
  • minzione dolorosa, flusso debole, sensazione di bruciore, forte odore di urina;
  • sangue nelle urine o nello sperma;
  • eiaculazione dolorosa;

Trattamento della prostatite batterica acuta

L'infezione del tratto urinario è confermata dalla presenza di globuli bianchi e batteri nelle urine.
Il corso della terapia per la prostatite batterica acuta prevede:

  1. Modalità stazionaria;
  2. Dieta;
  3. Rifiuto completo di alcol e tabacco;
  4. Antibiotici ad ampio spettro (ampicilline, cefalosporine, macrolidi);
  5. Antidolorifici e farmaci antinfiammatori (per via endovenosa o intramuscolare);
  6. Se necessario, disintossicazione con soluzioni saline.

La durata della terapia va da due a quattro settimane.

Complicazione

La forma acuta dura non più di 1-2 mesi. Se durante questo periodo non è stato effettuato alcun trattamento, la malattia diventerà cronica. La complicanza più comune della prostatite acuta è il trabocco cronico.
Lo sviluppo di un ascesso della ghiandola prostatica - infiammazione purulenta focale con un aumento della temperatura fino a 40 ° C non è escluso.

Prostatite batterica cronica

La prostatite cronica, di regola, procede senza segni caratteristici pronunciati. In contrasto con la forma acuta, che è caratterizzata da debolezza generale, malessere, febbre e dolore nella zona inguinale, con prostatite batterica cronica, il quadro clinico è sfocato, scarsamente espresso. Se, nella forma acuta, la cattiva salute costringe letteralmente il paziente a consultare un urologo, quindi con la forma cronica, tutto è diverso.

L'esacerbazione della prostatite è sostituita da periodi di remissione, a volte molto lunghi e la visita dal medico è posticipata a tempo indeterminato. Molto spesso, i segni della prostatite sono percepiti da un uomo come un'inevitabilità legata all'età e non un motivo per vedere un medico. Senza incontrare ostacoli sul suo cammino, la malattia "fiorisce".

Sintomi di prostatite batterica cronica

  • Minzione frequente, che è dolorosa. Un getto debole appare solo dopo diversi tentativi.
  • Tirando il dolore nel perineo
  • C'è una sensazione di svuotamento incompleto della vescica.
  • Disegnare dolori nell'addome inferiore, nella schiena, nel perineo.
  • Il desiderio sessuale si indebolisce.
  • Il sonno e l'attenzione sono disturbati, si sviluppa apatia, possono comparire mal di testa e ronzio nelle orecchie.
  • L'eccessiva sudorazione è uno dei sintomi atipici di questa malattia a cui devi prestare attenzione.

Complicazioni

Se non combatti la prostatite cronica, dovrai affrontare le sue conseguenze molto più gravi e difficili da trattare. La prostatite cronica può avere le seguenti complicazioni:

  • cistite;
  • pielonefrite;
  • orchiepididimite (infiammazione dei testicoli e delle loro appendici);
  • vescicolite (infiammazione delle vescicole seminali);
  • disfunzione erettile, infertilità.

Diagnostica e trattamento

Il trattamento della prostatite cronica è prescritto sulla base di test di laboratorio. Questi includono:

  • analisi del sangue generale;
  • campione di urina a tre vetri;
  • esame microbiologico delle urine;
  • ecografia transrettale della ghiandola prostatica;
  • esame rettale digitale;
  • microscopia e esame microbiologico della secrezione della ghiandola prostatica;
  • microscopia di strisci dall'uretra per rilevare i gonococchi.

I farmaci per la prostatite inibiscono la flora patogena e agiscono sui batteri gram-negativi e gram-positivi. Il complesso della terapia include non solo il trattamento farmacologico, ma anche la fisioterapia. Il trattamento della prostatite comprende:

  • terapia antibiotica;
  • terapia antinfiammatoria;
  • terapia immunomodulante;
  • fisioterapia;
  • terapia laser;
  • esercizi di fisioterapia;
  • ozono terapia.

La durata del trattamento va da 8 a 12 settimane.

Prostatite cronica non batterica

Questo tipo è anche chiamato sindrome del dolore pelvico. È caratterizzato da spasmi dei muscoli del pavimento pelvico. C'è una versione sulla sua origine neurologica.

Sintomi della prostatite non batterica

  1. Dolore nella regione pelvica e nella parte bassa della schiena, anche durante la minzione;
  2. Dolori alle articolazioni e in tutto il corpo;
  3. Disagio e prurito durante il sesso;
  4. Disordini gastrointestinali.

Tipi di prostatite non batterica

La prostatite cronica non batterica ha 2 forme: infiammatoria e non infiammatoria.

Una maggiore concentrazione di leucociti e un aumento della sedimentazione eritrocitaria indicano la natura infiammatoria della malattia.

La forma non infiammatoria è più difficile da diagnosticare. Si trova dopo che il paziente lamenta dolore al bacino durante il rapporto sessuale.

Cause di prostatite cronica non batterica

  • dieta squilibrata e monotona;
  • stile di vita sedentario;
  • vita sessuale irregolare;
  • predisposizione genetica;
  • trauma all'organo genitale;
  • cambiamenti diffusi nella ghiandola prostatica.

Con questo tipo di prostatite, un gran numero di cellule infiammatorie si trova nella secrezione della ghiandola prostatica, ma non vi è alcuna infezione del tratto urinario nella storia della malattia.

Diagnostica e trattamento

Per diagnosticare il tipo batterico sono necessarie le seguenti indicazioni:

  • Analisi delle urine;
  • analisi del sangue generale;
  • coltura dell'urina per identificare i microrganismi;
  • Ultrasuoni della ghiandola prostatica;
  • TC e risonanza magnetica;
  • striscio batterico.

Trattamento della prostatite batterica

Gli antibiotici a volte sono efficaci anche quando i test non mostrano segni di batteri. Per questo motivo, vengono spesso prescritti anche come primo stadio nel trattamento della prostatite cronica non batterica. Gli alfa-bloccanti aiutano a rilassare il tessuto muscolare liscio della prostata e del collo vescicale.

I farmaci antinfiammatori non steroidei aiutano ad alleviare il dolore e la febbre. Possono essere supposte per la prostatite.

Il massaggio prostatico regolare eseguito da un medico può aiutare a drenare il fluido dai dotti prostatici infiammati e alleviare la pressione.

Prostatite cronica asintomatica

Specie poco studiata, asintomatica e quindi più pericolosa. Di regola, viene scoperto per caso, durante l'esame.

Sintomi basati sui risultati della ricerca

  • un aumento del livello di PSA (antigene prostatico specifico);
  • leucociti nelle urine.

Le complicanze della prostatite asintomatica sono l'adenoma e il cancro alla prostata.

Cellule di cancro alla prostata

Il medicinale per la prostatite asintomatica viene selezionato in base all'eziologia della malattia. Quando infetta, la malattia viene trattata con antibiotici o agenti antivirali. E se la causa della malattia non è nei batteri, il medico può limitarsi alla nomina di terapia a ultrasuoni o massaggio.

Trattamento della prostatite con rimedi popolari

Il trattamento della prostatite dovrebbe essere affrontato individualmente e necessariamente in modo completo.

  1. Miscela curativa.
    Per preparare una meravigliosa miscela avrai bisogno di:
    • cetriolo fresco;
    • barbabietole da tavola (rosse);
    • carota.

    Il succo deve essere spremuto da queste verdure e mescolato in parti uguali. Bere 3 volte al giorno, 100 ml mezz'ora prima dei pasti. Si consiglia, parallelamente all'assunzione della miscela, di utilizzare candele al propoli. Entra nel retto di notte.

  2. Spirulina.
    Acquista la polvere di spirulina in farmacia e aggiungi al succo di mirtillo rosso, mescola bene. Per 100 ml. succo 2 g di polvere. Bevi la miscela risultante per tutto il giorno.
    Il corso del trattamento è di 7 giorni, quindi una pausa per 3 giorni e ripetere di nuovo. Per un effetto positivo, devi seguire 3-4 di questi corsi.
  3. Una miscela di aragosta e miele.
    Macina i tuberi dei prati crudi con il miele. Prendi la miscela risultante 2 volte al giorno (mattina e sera) per 1 cucchiaino.
  4. Una miscela di prezzemolo e miele.
    È necessario spremere il succo di prezzemolo e mescolare in proporzioni uguali con il miele. La miscela risultante viene presa 3 volte al giorno, 2 cucchiai.

Prevenzione della prostatite

La buona vecchia verità che la prevenzione è il miglior trattamento si è dimostrata la migliore per quanto riguarda la prostatite. Dopotutto, la prostatite è promossa dalla violazione delle regole di base di uno stile di vita sano. Mancanza di sonno, dieta squilibrata, scarsa igiene, rifiuto di sport, attività fisica, fumo, alcol: questo è il modo più sicuro per l'infiammazione della ghiandola prostatica. Per non provare mai tutti i guai che la prostatite "premia" gli uomini, è sufficiente adottare le seguenti misure preventive:

  1. Non abusare di alcol e smettere di fumare. È il fumo, secondo i medici, la principale causa di ristagno di sangue nella piccola pelvi;
  2. La ginnastica e gli esercizi fisici sono utili, soprattutto per rafforzare i muscoli della piccola pelvi. Il jogging benessere funziona alla grande sulla salute della ghiandola prostatica e mantiene la potenza fino alla maturità;
  3. Il cibo dovrebbe consistere in cibi ricchi di vitamine, minerali e fibre. Lo zinco è particolarmente benefico per la prostata. È abbondante nei pinoli e nei semi di girasole. È meglio rinunciare a cibi fritti e grassi;
  4. Bere molta acqua pulita (2L);
  5. Nella stagione fredda, utilizzare biancheria calda;
  6. Verificare con un medico una volta all'anno.

Tutti questi punti sono abbastanza semplici e sono diretti contro la prostatite - un disturbo insidioso che si maschera da vecchiaia, impotenza e può portare a conseguenze pericolose per la vita.